Milano, 9 giugno – Sono 80 i lavoratori della Husqvarna di Valmadrera a cui è arrivata la lettera di licenziamento, dopo che un anno fa l’azienda aveva annunciato di voler chiudere la produzione. Della questione si interessa ora anche la Regione.

“Esprimo la mia piena solidarietà e preoccupazione per la situazione dei dipendenti dell’Husqvarna di Valmadrera per i quali sono stati annunciati esuberi a seguito della fine degli armonizzatori sociali” dichiara il Consigliere regionale lecchese Mauro Piazza.

“Un dramma che nella situazione post emergenziale attuale preoccupa, soprattutto vista l’età anagrafica degli 80 dipendenti coinvolti dalla procedura di licenziamento. Per questo mi sono subito attivato per realizzare un’audizione in Consiglio regionale presso la Commissione lavoro con tutte le parti interessate. Mi auguro che in audizione si possa approfondire, quanto denunciato dai sindacati, circa l’assenza dell’apporto e supporto da parte della proprietà”.

“Già lo scorso anno agli inizi della procedura di cassa integrazione la commissione IV del Consiglio regionale era stata coinvolta nel percorso; auspico che anche in questo caso, il momento del confronto possa portare un aiuto concreto e serio a tutti i lavoratori coinvolti” conclude Piazza.