Lecco, 4 giugno 2020 – Con un corso di formazione a distanza, la Provincia di Lecco abiliterà gli operatori che potranno essere autorizzati al prelievo degli esemplari di nutria dall’ambiente naturale.

Per “prelievo” delle nutrie si fa riferimento anche al successivo abbattimento, come scritto esplicitamente nel piano provinciale di eradicazione (che pubblichiamo in calce).

Come si legge, infatti, nel piano nutrie provinciale “la Provincia autorizza la polizia locale e provinciale, gli agenti venatori volontari, le guardie giurate, gli operatori della vigilanza idraulica, i cacciatori e i proprietari o conduttori dei fondi agricoli in possesso, ove previsto dalla normativa vigente, di porto d’armi ad uso venatorio o ad uso sportivo e con copertura assicurativa in corso, al prelievo e all’abbattimento della nutria”.

Questo piano è stato approvato durante l’ultimo Consiglio provinciale (svoltosi il 18 maggio).

Il piano provinciale:Piano nutria Lecco

Il corso di formazione si svolgerà in due incontri a distanza (videoconferenza) nei quali sarà trattata la parte teorica e in un terzo incontro in presenza durante il quale sarà affrontata la parte pratica.

I due incontri in videoconferenza saranno effettuati martedì 23 giugno e di giovedì 25 giugno dalle 10.00 alle 12.00; le due lezioni saranno ripetute anche in edizione serale mercoledì 24 giugno e giovedì 25 giugno dalle 20.00 alle 22.00. La data del terzo incontro in presenza per la parte pratica è ancora da definire.

Gli interessati possono iscriversi entro giovedì 18 giugno, utilizzando l’apposito modulo.