Lecco, 3 giugno 2020 – Il sindaco di Dolzago Paolo Lanfranchi ha comunicato quali opere verrranno finanziate con il fondo regionale di 100.000 euro.

  • Parcheggio centro sportivo – area mercato: è previsto il rifacimento totale dell’asfalto dell’area. Il parcheggio viene parecchio utilizzato, oltre che per il mercato settimanale per le attività del centro sportivo ed è quindi importante provvedere a questa riqualificazione che prevede, oltre alla realizzazione del manto, anche la sostituzione di tratti di recinzione periferica. Ovviamente provvederemo al rifacimento della segnaletica orizzontale sia per gli stalli che per le postazioni di vendita. Verrà valutato il potenziamento della colonnina che garantisce la corrente alle postazioni di vendita. Nei pressi del parco giochi verrà realizzata anche una fontanella. La necessità di questa opera ci è stata segnalata dalle tante mamme che accompagnano i bimbi al parco di recente realizzazione.
  • Realizzazione parcheggio area ex Bonomelli: l’area, come noto, è quella che dovrebbe/potrebbe servire alla realizzazione della nuova scuola dell’infanzia. In attesa dell’evolversi della situazione abbiamo però pensato di realizzare in quella zona un’area da adibire a parcheggio, che sarà sicuramente utile per la sosta delle auto e delle moto durante le funzioni religiose nella vicina chiesa parrocchiale, oltre che nel corso delle feste che abitualmente si svolgono al parco alpini. Verrà previsto un parcheggio disabili, e l’area sarà delimitata, oltre che dalla recinzione già presente, da un cancello a chiusura automatica temporizzata. Vorremmo evitare, in orario notturno, la sosta di persone poco raccomandabili.
  • Inclusione parco Via Piave in cortile scuola primaria: il parco sul retro della scuola primaria risulta essere poco visibile dai passanti ed è oggetto di frequentazioni di balordi. Abbiamo perciò pensato di includere l’area, mediante abbattimento di una parte della recinzione e la revisione del resto, nel cortile della scuola primaria. In questo modo otterremo spazio in più per la ricreazione dei ragazzi delle elementari e nello stesso tempo garantiremo l’utilizzo più consono e “sano” dell’area. I nuovi spazi potrebbero anche essere utilizzati per la realizzazione di orti scolastici o attività motorie all’aperto.