Lecco, 2 giugno 2020 – Anche a Mandello del Lario è usanza, per la Festa della Repubblica, consegnare una copia della Costituzione italiana ai neo diciottenni.

“Avremmo ascoltato insieme il discorso pronunciato da Piero Calamandrei nel salone degli Affreschi della Società Umanitaria il 26 gennaio 1955 in occasione dell’inaugurazione di un ciclo di sette conferenze sulla Costituzione Italiana organizzato da un gruppo di studenti universitari e medi per illustrare in modo accessibile a tutti i principi morali e giuridici che stanno a fondamento della nostra vita associativa” dice il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli. “Gli eventi di questi ultimi mesi non ci hanno permesso di organizzare la cerimonia ma non ci sembrava giusto saltare questa annata. Per questo abbiamo deciso di recapitare a casa la copia della nostra carta costituzionale”.

Fasoli si rivolge ai neo diciottenni: “Leggetela, ma soprattutto onoratela, rispettando i suoi dettami. Non perdere di vista gli obbiettivi, i diritti ed i doveri contenuti nella costituzione è un bel modo per cominciare”.