Lecco, 30 maggio 2020 – Nella sua newsletter settimanale il sindaco di Lecco Virginio Brivio ha scritto una riflessione sulla situazione della cultura a Lecco, parlando anche delle attività in cantiere per l’estate.

Il sindaco Virginio Brivio a Palazzo delle Paure

“Solo qualche parola – dice Brivio – per confermare una graduale ripresa delle attività che interessa in maniera sempre più significativa non solo le attività economiche in senso stretto ma anche i servizi culturali che nei prossimi giorni riprenderanno, pur con le limitazioni del caso, il loro servizio alla città”.

Infatti i poli museali di Villa Manzoni, Palazzo delle Paure, Palazzo Belgiojoso e Torre Viscontea riapriranno giovedì 4 giugno con una particolare articolazione oraria che potete approfondire in questo nostro articolo.

UN’ESTATE DA ORGANIZZARE

Il sindaco di Lecco ha poi parlato dell’estate che vedrà la città impegnata a presentare idee compatibili con il difficile momento che sta vivendo.

Il sindaco di Lecco, Virginio Brivio

“Altresì, in queste settimane si stanno progettando le offerte estive rivolte ai minori ed ai soggetti fragili, di concerto tra le diverse istituzioni del territorio e con il concorso decisivo di tutti quei soggetti che operano nel settore dell’istruzione, della formazione, dei servizi sociali, delle parrocchie”.

Costruiamo insieme la nostra estate, che vede il contributo della Fondazione comunitaria del Lecchese, è il progetto relativo a questo argomento.

Virginio Brivio ha quindi concluso: “Il tutto affinché la prossima estate sia costruita insieme, con un ruolo decisivo e di primo piano dato alle famiglie, viste non solo come portatrici di bisogni ma anche come attori significativi per una riscoperta di una nuova socialità che nessuno ci regala ma che è compito di ognuno di noi perseguire.

Su questi ultimi aspetti saremo più precisi prossimamente, pensiamo che l’estate possa rappresentare un momento nuovo di aggregazione, ma anche una prova per la costruzione di “buone relazioni” che superino le distanze di questi mesi che abbiamo alle spalle, in vista della più complessiva  ripresa che ci aspetta a settembre”.