Lecco, 23 maggio – Arresti domiciliari per S. M., il ragazzo di 22 anni che nella serata di mercoledì con la sua auto ha travolto e ucciso Chiara Papini, la giovane di 19 anni che stava rincasando, attraversando sulle strisce pedonali di via Papa Giovanni XXIII.

Dopo averla investita, il ragazzo è scappato per poi essere rintracciato dopo un’ora. Inizialmente era stato denunciato a piede libero, nella giornata di oggi è invece scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Il 22enne sarà ora chiamato a rispondere dei reati di omicidio stradale e omissione di soccorso.