Lecco, 13 maggio 2020 – Si è svolto ieri l’incontro tra l’Assessore Regionale al Turismo Lara Magoni e gli stakeholders del turismo lecchesi. “Un incontro molto propositivo – afferma l’Assessore -. Il connubio lago-montagna è la vostra forza e Regione Lombardia sarà al vostro fianco”.

I TEMI TRATTATI E GLI OSPITI

L’incontro è stato un utile momento di confronto sui temi della riapertura ai protocolli di sicurezza, delle problematiche legate al trasporto turistico a quelle delle guide. Particolare attenzione è stata posta alla lotta all’abusivismo, chiedendo che venissero sostenuti gli operatori regolari. Qualche proposta anche per utilizzare a favore del settore, i tributi locali come la tassa di soggiorno e quella sugli immobili turistici.

Giacomo Zamperini

Presenti, oltre al promotore dell’incontro Giacomo Zamperini, numerosi imprenditori del settore. Ad aprire la discussione è stato Fabio Dadati, presidente di Lario Fiere, con molte domande e spunti di riflessione per il settore alberghiero. Sono intervenuti poi Severino Beri, presidente di Federalberghi, Cesare Galli ex presidente del BIM e Michael Bonazzola consigliere comunale di Dervio, che hanno evidenziato il dramma di un territorio doppiamente colpito dall’alluvione prima che dal Covid, chiedendo risorse a fondo perduto per ripartire.

E poi ancora interventi con proposte concrete da parte dei rappresentanti delle diverse categorie del comparto turistico made in Lecco: Laura Sanvito Tour Operator “Lake Como Food Tours”, Caludia Pattarini presidente “Ospiti per Casa”, Jacopo Peccati titolare del Rifugio “Ratti Cassin” ai Piani di Bobbio, Andrea Camesasca, Ampellio Ramaioli titolare di “Lake Como Tourism”, Martina Longhi VP Consorzio Albergatori Lecchesi ed Ercole Crippa titolare “Hotel Griso”.

LA PAROLE DELL’ASSESSORE AL TURISMO DI REGIONE LOMBARDIA LARA MAGONI
Lara Magoni

“Mi ha fatto davvero piacere poter ascoltare il vostro punto di vista ed interloquire con voi, sono tutti problemi che conosco bene – ha aggiunto l’Assessore -. Purtroppo, non serve piangersi addosso: dobbiamo dimostrare tutta la nostra capacità di rialzarci e ripartire, nonostante i molti ostacoli che ci troveremo ad affrontare.

Il problema, in questo momento, non è l’offerta turistica che, certamente, nel vostro territorio non manca ed è anche di grande qualità, ma serve la domanda. Ormai è chiaro che quest’anno dovremo affidarci al turismo di prossimità del mercato interno, non certamente agli stranieri che difficilmente raggiungeranno la nostra regione con i numeri degli anni passati. Occorre quindi rivedere un piano di promozione e di marketing territoriale in quest’ottica nuova. Il messaggio da lanciare forte e chiaro è quello di poter offrire un’esperienza di soggiorno unica e meravigliosa ma soprattutto sicura e senza correre rischi per la salute. La nostra immagine va ricostruita partendo da questi punti cardine.

Penso al Lago ed alla Valsassina, il connubio tra rive e montagne sarà senza dubbio la vostra forza per trasformare un periodo difficile in una nuova esperienza di accoglienza virtuosa – ha concluso l’Assessore -. Sappiate che in questo percorso, il mio Assessorato e Regione Lombardia saranno al vostro fianco. I temi trattati sono stati tantissimi e la riunione è stata davvero costruttiva e propositiva. Ringrazio Giacomo Zamperini per aver organizzato questo incontro e tutti voi per aver partecipato, sono e sarò sempre a vostra disposizione”.