Lecco, 7 maggio – In due mesi oltre 4,2 milioni di euro raccolti e immediatamente spesi per sostenere gli ospedali lecchesi, le comunità, le case di riposo e gli enti del soccorso, impegnati nell’emergenza coronavirus.

È questo il bilancio provvisorio della campagna “Aiutiamoci”, lanciata dalla Fondazione Comunitaria del lecchese per acquistare attrezzature mediche per i presidi ospedalieri di Lecco e Merate e per acquistare dispositivi di protezione individuale da distribuire sul territorio, affinché gli operatori possano lavorare nelle massime condizioni di sicurezza.

Dei 4,2 milioni di euro raccolti: 2,4 milioni sono stati spesi per rinforzare i reparti ospedalieri impegnati contro il Covid; 1,7 milioni di euro per dispositivi di protezione e interventi a favore dei servizi del territorio; 66mila euro per dispositivi di protezione per i medici di medicina generale.

LA Fondazione Comunitaria ha anche scritto una lettera di ringraziamento a tutti gli oltre 8500 donatori che hanno sostenuto la raccolta fondi, che sarà inviata unitamente alla ricevuta valida ai fini fiscali. Nella lettera, a firma del presidente Mario Romano Negri si legge: «È un risultato straordinario, che ci emoziona molto e di cui tutto il territorio lecchese deve essere orgoglioso. Si è mobilitata un’intera comunità: enti di volontariato, pubbliche amministrazioni, aziende piccole e grandi, associazioni imprenditoriali, fondazioni, società partecipate, gruppi di alpini, gruppi sportivi, associazioni di immigrati e migliaia di singoli cittadini».

La Campagna “Aiutiamoci” prosegue con i versamenti attraverso bonifico bancario, mentre si conclude la possibilità di effettuare donazioni attraverso la piattaforma GoFundMe.