Lecco, 30 aprile 2020 – Parrucchieri ed estetisti sono delusi, per non dire arrabbiati, dalla decisione del premier Giuseppe Conte di indicare il 1° giugno come data per la loro riapertura. Le 700 realtà della Provincia di Lecco si dicono pronte a ripartire già prima, seguendo con attenzione le disposizioni sanitarie. Confartigianato ha calcolato una perdita di oltre un miliardo di euro, pari al 18% del fatturato annuo per le imprese italiane di acconciatura ed estetica.

L’intervista al presidente della categoria Benessere di Confartigianato Lecco, Giuseppe Lacorte: