L’Inps, ha annunciato che anche per il mese di maggio l’accredito della pensione avverrà con date differenti.

Se la pensione è accreditata su conto corrente bancario:
nel mese di maggio, il pagamento della pensione sarà effettuato lunedì 4 maggio, in considerazione della festività del 1° maggio e del sabato e della domenica successivi che non sono giorni lavorativi.

Se la pensione è accreditata con qualunque modalità presso Poste italiane:
il ritiro della pensione presso gli sportelli postali è scaglionato a seconda dell’iniziale del proprio cognome a partire da lunedì 27 aprile e fino al 2 maggio, mentre l’accredito su Libretti di risparmio, Conto BancoPosta e Postepay Evolution avverrà il 27 aprile.

Si ricorda che la possibilità di ritirare la pensione già a fine mese e non come al solito agli inizi è frutto dell’Ordinanza della Protezione Civile n. 652 del 19 marzo 2020, per limitare gli assembramenti e permettere il rispetto delle misure di contenimento.

L’accredito della pensione già a fine mese è un anticipo. Il diritto di rateo della pensione si matura comunque dal primo giorno del mese; ciò significa che se l’accredito è stato superiore a quanto spettante, bisognerà restituire quanto ricevuto in eccesso; al contrario nel caso di somma inferiore si avrà diritto a ricevere la restante parte.