Aveva denunciato di essere stata rapinata mentre stava consegnando pizze a domicilio, ma in realtà si era inventata tutto. I carabinieri della Compagnia di Lecco hanno denunciato all’autorità giudiziaria per simulazione di reato, una donna di 32 anni, residente a Lecco, che ha ammesso di aver inscenato la rapina.

Questa la ricostruzione dei carabinieri:
I carabinieri della Compagnia CC di Lecco, a conclusione di spedita attività investigativa condotta a seguito della rapina denunciata sabato 18 aprile 2019, da parte di una dipendente  di ua pizzeria di Ballabio, che aveva riferito di essere stata rapinata della somma di Euro 180,00 nel mentre stava consegnando pizze a domicilio, hanno accertato che il reato non era stato mai commesso e che la denunciante, in realtà, si era appropriata di Euro 180,00 in sua custodia, simulando poi di essere stata aggredita e derubata da due sconosciuti, verosimilmente di origini straniera.

La donna, 32enne, residente a Lecco, nell’ammettere le proprie responsabilità ha spontaneamente consegnato ai Carabinieri i 180,00 Euro sottratti al titolare della pizzeria, che sono stati già restituiti all’avente diritto.

La stessa è stata pertanto denunciata alla locale A.G. per simulazione di reato.