Lecco, 17 Aprile 2020. Acel Energie ha presentato ulteriori misure a supporto della clientela nella fase di emergenza sanitaria, economica e sociale determinata dalla diffusione del Covid-19.

Come spiega l’amministratore delegato Giovanni Perrone “col Piano «Acel. Energie per il territorio» vogliamo fornire risposte concrete e mirate a beneficio della nostra clientela, facendo la nostra parte anche rispetto alla ripresa del sistema economico.

Sul fronte delle imprese e delle professioni, la maggior parte è stata costretta ad interrompere l’attività per effetto del lock-down. Tra queste rientrano anche le società di distribuzione di gas e di energia elettrica che, dovendo limitare le proprie attività a quelle essenziali, sono state condizionate anche nell’attività di rilevazione delle letture dei consumi effettivi dei clienti. Pertanto, la nostra Società ha deciso, laddove non dovesse disporre delle letture effettive per i consumi dei mesi di marzo e aprile, di applicare una riduzione dei consumi stimati, ipotizzando che imprese, professionisti ed esercizi commerciali siano state anch’esse costrette a sospendere le proprie attività a decorrere dalla metà di marzo”.

Continua Perrone: “qualora comunque l’azienda o il professionista si trovasse in difficoltà per via della situazione emergenziale, potrà contattarci al numero verde gratuito per concordare le misure necessarie in termini di agevolazioni e rateizzazioni”.

Acel Energie, fin dall’inizio dell’emergenza Covid-19, ha disposto il blocco sia dell’invio dei solleciti, sia della sospensione delle forniture per mancati pagamenti, nonché la non applicazione degli interessi di mora sulle bollette scadute tra il 23 marzo e il 18 aprile per quanti provvederanno al pagamento entro l’8 maggio, per evitare a coloro che non hanno ancora attivato il servizio di domiciliazione bancaria di uscire di casa e affollare così uffici postali e bancari durante l’emergenza.