L’impegno complessivo della Fondazione sul fronte del Coronavirus ha raggiunto i 15 milioni di euro, oltre ad aver generato, grazie alle Fondazioni di Comunità, una raccolta che che ha superato i 51 milioni di euro.

Un Fondo speciale, un bando per la ricerca, l’arrivo di dotazioni sanitarie dalla Cina, attenzione alle nuove povertà e ora un nuovo provvedimento che indirizza ulteriori risorse verso i territori per oltre 9,5 milioni di euro.

L’azione della Fondazione è su più fronti: sempre orientata alle comunità locali, con lo sguardo rivolto anche al futuro e ai nuovi bisogni.

Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo ha deliberato una nuova azione di sostegno a favore dei territori. Si tratta di 9,5 milioni di euro di risorse che sono state liberate e destinate alle attività di livello locale per affrontare le difficoltà generate dall’emergenza e dalle conseguenze della pandemia COVID 2019. Queste risorse, ancora una volta, verranno gestite in collaborazione con la rete delle 16 Fondazioni di Comunità.

L’iniziativa si aggiunge a quelle già avviate a marzo. La prima iniziativa è stata l’attivazione di un Fondo speciale da 2 milioni di euro, che aveva l’obbiettivo di mobilitare i territori e generare un effetto leva virtuoso. La Fondazione Cariplo ha distribuito un milione di tra tutte le 16 Fondazioni di Comunità che hanno attivato una raccolta tra persone ed aziende: in meno di un mese la raccolta complessiva ha superato di oltre 51 milioni di euro, grazie a cui è stato possibile dare un aiuto concreto a ospedali, case di riposo, persone fragili in domiciliarità forzata.

Le altre iniziative hanno riguardato: il Bando per la ricerca contro il Coronavirus da 7,5 milioni di euro, lanciato insieme a Regione Lombardia e Fondazione Veronesi, a cui Fondazione Cariplo ha contribuito con 2 milioni di euro; l’arrivo di voli cargo dalla Cina con dotazioni sanitarie, a cui Fondazione Cariplo ha contribuito, e il sostegno agli enti non profit nel contrasto alla povertà che sta emergendo.