Mandello del Lario – L’appello del sindaco di Mandello del Lario Riccardo Fasoli è assolutamente condivisibile. Ve lo proponiamo integralmente.

“In questo fine settimana state a casa e non riunitevi con i parenti. Molti sono i casi di asintomatici o sintomatici lievi che potrebbero diffondere il virus e farlo arrivare ai famigliari più fragili. Fate attenzione, per voi, i vostri cari e per la comunità. Non cercate cavilli per uscire di casa ma fate il possibile per non sfruttare i pochi spazi che le ordinanze permettono. Se usciamo tutti di casa a 200 metri dalla nostra abitazione, avremmo tutto il centro paese in strada. State a casa.

Una passeggiata fuori casa non vale la perdita di un proprio caro senza potergli stare accanto e senza un degno funerale.

  • I controlli. 2000 controlli verbali, 350 autocertificazioni richieste ed in corso di verifica, 1 denunciato penalmente e una decina le contravvenzioni nell’ultima settimana. State a casa!

 I casi di coronavirus a Mandello sono ancora ufficialmente 30. 4 in ospedale e sei i guariti ufficialmente. Troviamo un momento per una preghiera per chi lotta e rispettiamo le indicazioni che continuamente ci vengono date. Purtroppo, 9 sono i deceduti ad esso collegati, un pensiero a loro, alle loro famiglie.  Non pensiamo che il problema sia passato.

Bonus spesa. Sono pubblicati sul sito comunale metodologia e modulo per la richiesta. Si invita ad inoltrarla via mail all’indirizzo emergenzacovidmandello@gmail.com e solo se si è impossibilitati al numero 331-9403330 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

  • Oggi, in occasione della santa Pasqua, grazie alla donazione e all’impegno di un nostro concittadino, sarà deposto un fiore su ogni tomba nei nostri tre cimiteri.

 

  • Centro raccolta “carletta”. L’apertura non è prevista prima del 20 aprile. Inizieremo con il verde suddividendo gli ingressi per iniziale del cognome. Tenete monitorati bollettino e sito comunale. Successivamente sarà concesso il conferimento di tutti i materiali normalmente previsti con particolare attenzione alla loro suddivisione: ogni scarico nell’ingombrante sarà ulteriormente verificato. Abbiamo ancora tempo, dopo aver sistemato i ripostogli, separiamo bene i rifiuti!