Lecco, 09 aprile 2020. Ancora buone notizie per quanto riguarda la lotta al Covid-19 in Lombardia. La prima delle buone notizie è che la Regione ha aumentato il numero dei tamponi effettuati: oggi sono stati 9.396, ieri erano poco più di 8mila, e nelle scorse settimane non si andava oltre i 5-6 mila tamponi al giorno. Per quanto riguarda i casi di positività al Covid-19, si è toccato oggi quota 54.802., con un aumento di 1.388 unità rispetto a ieri. I ricoverati oggi sono solo 77 in più, il numero dei dimessi (559) rimane simile a quello di ieri, mentre diminuisce il numero di persone in terapia intensiva (21 persone in meno oggi). Purtroppo, rimane decisamente troppo alto invece il dato relativo ai morti: con i 300 decessi della giornata di oggi, la nostra Regione ha superato la soglia dei 10.000 morti.

Durante la consueta conferenza stampa da Palazzo Lombardia, l’assessore Gallera ha ricordato che è arrivato oggi a Linate un contingente di medici della Protezione Civile da varie regioni d’Italia: 20 di questi sono stati assegnati alla nostra Regione che li ha destinati agli Spedali Civili di Brescia. “Il reclutamento straordinario di medici dal 20 febbraio ad oggi – ha detto l’assessore al Welfare – ha toccato così quota 2.434 medici”.

Presente in conferenza stampa anche l’assessore al Territorio e Protezione Civile, Pietro Foroni, che ha confermato come la distribuzione da parte di Regione Lombardia dei 3 milioni e mezzo di mascherine su tutto il territorio regionale sia andata a buon fine: sono 350mila le mascherine che sono state distribuite tramite il circuito della farmacie lombarde (in totale 100 pezzi per ogni farmacia, destinate ai lombardi in condizione di particolare fragilità), altre 200mila sono state distribuite in tutte le edicole della Lombardia e 3 milioni di mascherine sono state recapitate ai 12 capoluoghi di provincia che tramite i volontari della protezione civile sono state consegnate alle persone che ne necessitavano.

“Grazie a chi in Regione ha contribuito ad acquistare queste mascherine, grazie alle Provincie, ai sindaci, ai fantastici volontari della Protezione Civile e a tutto il sistema di volontariato – ha detto l’assessore Foroni – Grazie a chi ha voluto fare un dono a tutto il personale sanitario, infermieristico e ai volontari di Protezione Civile”.