Lecco, 08 marzo 2020. Sono incoraggianti i dati relativi alla diffusione del Covid-19 in Lombardia illustrati poco fa dall’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, che ha spiegato: “la curva è decrescente e c’è un costante ridimensionamento anche della curva dei decessi, l’ultimo dato negativo rimasto”.

Più nel dettaglio, i casi positivi al Coronavirus nella nostra Regione salgono con oggi a 53.414 (+ 1089 rispetto a ieri su 8.226 tamponi, il doppio di quelli effettuati ieri). Il numero delle persone ricoverate si riduce toccando quota 11.719 (-114 da ieri). Scende anche la pressione sulle terapie intensive: 1.257 persone ricoverate (- 48 da ieri). Infine, cala progressivamente anche il numero dei decessi, che tocca quota 9.722 (+238 rispetto a ieri).

Per quanto riguarda la Provincia di Lecco,  i casi di Covid-19 sono arrivati a 1.755 (+24 da ieri), in linea con i giorni precedenti.

“Siamo molto vicini al momento in cui potremo dire che il primo tempo di questa battaglia è stato vinto – ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera – Il risultato è vicino ma non possiamo allentare l’attenzione adesso. Facciamo una Pasqua in casa”.

L’assessore Gallera durante la conferenza stampa ha espresso alcune valutazioni rispetto ai confronti che negli ultimi giorni sono stati fatti tra la gestione dell’emergenza in Lombardia e quanto fatto in Veneto e in Emilia Romagna: “qualunque tipo di paragone tra quello che è successo qui e quello che è accaduto in altre regioni non è possibile per la diversa modalità di diffusione dell’epidemia” – ha detto Gallera “Noi abbiamo avuto per 21 giorni un’onda d’urto tremenda che è stata risparmiata alle altre regioni”.

L’assessore ha informato inoltre che nei prossimi giorni verrà riaperto anche il Pronto Soccorso di Codogno.