Lecco, 07 aprile 2020. E’ successo ieri sera attorno alle ore 19.00. Un uomo ha tentato di rubare della merce del modico valore di 20 euro all’interno del supermercato di Corso Bergamo, a Lecco, ma è stato prontamente fermato dalla Polizia di Stato – Squadra Volanti, intervenuta in seguito ad una segnalazione.

Gli agenti di Polizia erano stati allertati relativamente alla presenza di un uomo che stava creando subbuglio all’interno dell’esercizio commerciale. Giunti sul posto, lo hanno individuato nei pressi della cassa, privo di mascherina protettiva e con un evidente taglio sul volto; il soggetto alla vista dei poliziotti ha iniziato ad inveire nei loro confronti con frasi ingiuriose e minacciose.

Non appena gli agenti gli si sono avvicinati, l’uomo ha gettato a terra una confezione di carne fresca aperta e ha assunto un atteggiamento fortemente aggressivo e minaccioso nei loro confronti, serrando i pugni e mostrandoli in tono di sfida. Fuori dal supermercato, sempre più alterato e minaccioso, ha tentato infine di colpire un agente, il quale si è visto così costretto all’utilizzo dello spray Capsicum in dotazione per fermarlo.

Il soggetto, classe 1959, di nazionalità algerina, gravato da numerosi precedenti specifici di Polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, è stato quindi trovato in possesso di refurtiva per un valore di circa 20 euro.

Alla luce di quanto sopra il reo è stato accompagnato in Questura e successivamente denunciato per i reati di tentato furto aggravato ed oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché sanzionato ex art. 4 comma 1) D.L. 25 marzo 2020, n.19 in relazione all’Ordinanza regionale 521 del 4 aprile 2020 in quanto colto sprovvisto di mascherina all’interno dell’esercizio commerciale.