Civate, 5 aprile 2020. Il comune di Civate, con il Sindaco di Civate Angelo Isella e tutta l’Amministrazione Comunale, ricorda con affetto e riconoscenza don Erminio Scorta, scomparso nella giornata di ieri all’età di 92 anni, e Ambrogio Rusconi, mancato questa mattina a causa di complicazioni legate al Coronavirus.

Don Erminio è stato in servizio a Civate come cappellano presso la Fondazione Casa del Cieco sin dal 1987 ed è stato per oltre trent’anni un punto di riferimento importante per l’intera comunità. Viene ricordato così: “Un uomo con tante doti spirituali e umane che sarà difficile da dimenticare per la sua competenza dottrinale, la sua capacità di ascolto, la sua fermezza nelle scelte e il suo rigore nella difesa dei principi e dei valori”.

Anche Ambrogio, titolare del negozio di alimentari in piazza Garibaldi, era un’istituzione in paese.

“Grande lavoratore, generoso, sempre attento verso tutti i suoi clienti e sempre disponibile nel collaborare in occasione di eventi e manifestazioni. Una grande perdita per Civate e per tutta la comunità”.

Riportiamo il messaggio che il Sindaco Isella ha voluto dedicargli:

Ciao Ambrogio,
non ci sono parole per descrivere il dolore che attraversa oggi tutta la comunità di Civate.
Insieme a te se ne va un pezzo importante della storia del nostro paese.
Conoscevi tutti e tutti ti conoscevano per la tua generosità, che hai profuso fino all’ultimo nel tuo lavoro e nelle relazioni con le persone che incontravi.
Ti piaceva fare festa e così ti voglio ricordare con il tuo sorriso, l’entusiasmo e la tua incredibile intraprendenza.
Un uomo e un lavoratore instancabile che amava la sua attività. Solo un mese fa mi parlavi dei tuoi nuovi investimenti per un nuovo forno per il pane.
Questo male ha stroncato la tua voglia di fare e di vivere ma non potrà cancellare in nessuno di noi il ricordo dei momenti condivisi e l’insegnamento di una vita vissuta all’insegna del lavoro.
Un simbolo dell’imprenditoria della nostra terra oggi così martoriata.
Il centro paese non sarà più lo stesso senza la tua gioia e il fermento che generavi con la tua presenza.
Non ti dimenticheremo!
Insieme a tutta l’Amministrazione Comunale ti vogliamo ricordare con una preghiera e ai tuoi famigliari portare le nostre più sentite condoglianze.
Veglia e prega per tutti noi da lassù in questa domenica delle Palme che introduce alla Settimana Santa e che culminerà con la Resurrezione della Santa Pasqua!