LECCO il 5 aprile 2020 – In via Porta questo pomeriggio si è aperta una voragine di circa due metri di diametro che ha messo a nudo la copertura sul torrente Caldone che scorre proprio sotto il parcheggio di questa importante via del centro. L’assessore ai Lavori Pubblici Corrado Valsecchi commenta: «Si è formata una voragine causata da un cedimento strutturale della pavimentazione. Non capiamo cosa possa essere successo visto che nel 2014 era stata fatta un’attenta ricognizione e un lavoro diagnostica molto accurato. Nel 2016 le asfaltature del piazzale e della via. Ora cercheremo di capire cosa sia successo e, soprattutto, di andare a riparare il danno al più presto con opere compiute in somma urgenza».

La zona è tutta da considerare un “grande ponte” sospeso sul Caldone. Un ponte costruito dagli anni ’60 ai ’70 dello scorso secolo coprendo il corso del torrente Caldone che vi scorre sotto e che potrebbe aver eroso il muretto di contenimento e le “spalle” su cui poggiava l’asfalto. Lunedì 6 aprile l’equipe di geologi incaricata dal Comune di Lecco provvederà ai sondaggi del caso e a dare una spiegazione plausibile dell’accaduto prima di procedere ai lavori annunciati dall’assessore.