Lecco, 01 aprile 2020. L’amministrazione comunale di Garlate non ha intenzione di lasciare che il Coronavirus sottragga alla Pasqua il senso profondo che porta con sé. Simbolo della Resurrezione e quindi della rinascita, la Pasqua è infatti da sempre un momento in cui si manifesta anche l’affetto verso i cari defunti attraverso la cura della tomba, la visita e il ricordo per chi ci ha lasciato.
“Quest’anno la situazione legata alla pandemia virale ci ha costretto a chiudere l’accesso ai cimiteri – spiegano dall’Amministrazione Comunale –  Non vogliamo però che questa Pasqua passi senza un segno, anche se simbolico, dell’attenzione che la comunità di Garlate riserva al culto dei defunti. Se continuerà la chiusura dei cimiteri il comune di Garlate intende onorare a nome di tutta la comunità i nostri defunti attraverso azioni semplici ma sentite”.
Le azioni, nello specifico, prevedono:
-pulizia delle tombe (verranno rimossi solo i fiori freschi sfioriti e non altro)
– il Sindaco e il parroco si recheranno al Cimitero a significare la partecipazione di tutta la comunità. Qui verrà impartita una benedizione e verrà posizionato un vaso con una pianta di ulivo per celebrare la Pasqua e per dimostrare la vicinanza di tutti alle persone che ci hanno lasciato, per significare che, nonostante la “distanza” determinata dai necessari divieti di questi giorni, tutti noi non dimentichiamo chi ci è stato vicino.
– Un albero verrà successivamente piantato nel cimitero e resterà per ricordare questi giorni difficili, ma anche lo spirito di unità e di comunità che consentirà di superarli.