Lecco, 27 marzo 2020 – Anche oggi puntuale il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha commentato l’andamento dell’emergenza sanitaria lombarda.

“LA LINEA DEI CONTAGI NON CRESCE. PRESTO LA DISCESA”

“Partiamo dal presupposto che anche oggi, come ieri, c’è stato un processamento maggiore di tamponi – ha affermato il Presidente – ma comunque c’è una riduzione del numero di contagi. Ciò a dimostrazione che bisogna quindi fare una media di almeno 5 giorni per avere una visione più completa e che quello di ieri è stato un episodio determinato da una situazione particolare. Ci stiamo consolidando, non sta cresendo la linea dei contagi e penso quindi che stia per iniziare la discesa. Fare i sacrifici costa fatica , ma porta ad ottimi risultati. La prova è la città di Wuhan, dove il contagio si è completamente bloccato. Continuiamo dunque a rispettare le regole di contenimento. Dalle cellule telefoniche si vede che gli spostamenti si sono ridotti del 7% rispetto alla scorsa settimana”.

“AL VIA LA PRODUZIONE DI NUOVE MASCHERINE E CAMICI”

In merito alla necessità di avere più mascherine e camici, Fontana ha detto: “Il Politecnico è riuscito ad individuare i tessuti per la produzione di mascherine e di camici. Andiamo quindi dunque verso un’autosufficienza produttiva. Armani ha avanzato una proposta per realizzare questi camici.

OSPEDALE IN FIERA ATTIVO DA SETTIMANA PROSSIMA

“La gestione del nuovo ospedale della Fiera viene accorpato al Policlinico di Milano – ha proseguito Fontana -. La previsione è che all’inizio della prossima settimana venga inaugurato.

TAMPONI ANCHE PER CHI HA UN SOLO SINTOMO

Alla domanda di un giornalista se è vero che si comincerà a fare più tamponi, il presidente Fontana ha risposto che la strategia è effettivamente cambiata ed ora basta anche un solo sintomo per essere sottoposti a tampone.

SITUAZIONE CASE DI RIPOSO

“La situazione delle case di riposo – ha detto Fontana rispondendo alla domanda di un giornalista – è sotto controllo, nel senso che noi siamo in continuo contatto con loro.  Pensiamo di provare a risolvere la situazione individuando coloro che hanno anche solo un sintomo per fare tamponi e decidere se allontanare queste persone. E’ un problema sottoposto alla nostra attenzion che cerceremo di risolvere caso per caso”.

CAIAZZO E BERTOLASO IN MIGLIORAMENTO

Infine un aggiornamento sulle condizioni di salute di Luigi Caiazzo e Guido Bertolaso: “Li ho sentiti entrambi – ha detto Fontana – sono stabili nel miglioramento e su di morale”.