Lecco, 21 marzo 2020. Schiamazzi e musica ad alto volume in piena notte: è questo ciò che si è verificato questa notte attorno alle ore 2.00 nel piazzale del Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Lecco. Come se non fossimo nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria nazionale, e fregandosene di tutti gli accorgimenti e le indicazioni impartite a livello governativo per contenere la diffusione del Coronavirus, 9 ragazzi si sono intrattenuti festeggiando – a detta loro  il “Capodanno iraniano”.

Sul posto è intervenuta la Squadra Volanti, che si è accorta della festa in atto nel corso di un servizio di controllo del territorio, transitando in via Amendola di Lecco. Giunti sul posto, i Poliziotti hanno individuato il gruppo di giovani: si tratta di 8 stranieri di origine iraniana ed un italiano, di età compresa tra i 24 ed i 35 anni. Dopo l’opportuno controllo di Polizia, i giovani sono stati identificati e successivamente denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per aver contravvenuto alle prescrizioni imposte dal recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri finalizzato al contenimento del rischio di contagio da COVID-19 e per il reato di disturbo alla quiete pubblica.