Roma, il 20 marzo 2020 – Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha appena diramato l’ordinanza che varrà da domattina fino al 25 marzo e prevede la chiusura di tutti gli spazi aperti al pubblico dove praticare attività motoria e ludica. Da domattina sarà vietato passeggiare e correre ovunque tranne che in prossimità della propria abitazione e a distanza di almeno un metro da ogni altra persone. Chiusi i bar interni a stazioni di servizio ma non gli autogrill solo in modalità, però, “da asporto”.  1400 PERSONE AL RADUNO DEI GRUPPI DI CAMMINO DI ATS BRIANZA: LA SALUTE SI CURA CAMMINANDO

ECCO IL TESTO DELL’ORDINANZA MINISTERIALE

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottàte, sull’intero territorio nazionale, le ulteriori seguenti misure:
a) è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere
individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel
rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;
c) sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle
stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con
esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto
da consiunarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti,
con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un
metro;
d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o
seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale,
comprese le seconde case utilizzate per vacanza.