Lecco, 20 marzo 2020. A nessun commerciante era piaciuta l’idea di sfidare la fortuna online, per di più in un solo giorno, per richiedere il bonus mensile da 600 euro che il decreto del 17 marzo aveva destinato ad autonomi e professionisti. L’ipotesi di un cosiddetto “Click Day “ventilato dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico, che di fatto avrebbe previsto un’unica giornata in cui tutti i professionisti e gli autonomi avrebbero dovuto mettersi davanti al loro computer per presentare domanda fino a esaurimento delle risorse (che ammontano a circa 2,1 miliardi), con precedenza per chi arriva prima, è stato fortunatamente scongiurata per la felicità di molti. Nel tardo pomeriggio di ieri infatti – anche grazie alle forti pressioni esercitate dalle associazioni di categoria nei confronti dell’Inps e del Ministero del Lavoro – proprio l’Inps ha annunciato di non voler fare ricorso a questa modalità per assegnare l’una tantum.

Siamo contenti che sia stata superata l’ipotesi di un click day che sarebbe stato profondamente sbagliato e che avrebbe comportato il rischio che qualcuno potesse essere escluso dal beneficio economico – commentano da Confcommercio Lecco –  Crediamo sia un atto di giustizia”.

COME OTTENERE IL BONUS

Per ottenere il bonus destinato a professionisti ed autonomi, quindi, sarà a disposizione una domanda aperta a tutti che verrà attivata nei prossimi giorni sul sito dell’Istituto di previdenza. Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico ha annunciato che non ci sarà scadenza ma unicamente una data di inizio certa. Anche il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha rassicurato annunciando che non ci sarà nessun click day e che le risorse stanziate dal Governo saranno sufficienti per tutti.