Lecco, 15 marzo. A Leccofm l’assessore all’ambiente Alessio Dossi qualche giorno fa aveva dichiarato che per ora non aveva indicazioni, in merito alla pulizia delle strade tramite sanificazione. Oggi però in un post su Facebook lo stesso assessore torna sull’argomento e dichiara: “Al fine di evitare confusione, segnalo che il Comune di Lecco per conto di vari Comuni del territorio ha già chiesto (informalmente e formalmente) all’autorità competente in materia (ATS) di avere informazioni circa il reale impatto per la prevenzione da contagio Covid19 di una sanificazione delle strade comunali. In questa situazione, che già richiede moltissimi sforzi, non serve né disperdere le energie né servono supereroi. Serve invece una corretta catena di comando che indichi, sulla base di competenze scientifiche e non altro, come procedere rispetto a determinate scelte. Siamo in attesa e interverremo, a seconda delle indicazioni, non appena avremo un riscontro”.

Naturalmente il comune di Lecco può decidere di procedere da solo, non avendo bisogno di nessuna autorizzazione. E Silea ha già dichiarato a Leccofm di essere pronta a sanificare. Ora la palla è stata rimandata all’Ats. A Milano e in altre città però si è già intervenuto. Inutile precauzione? Ad Ats l’ardua risposta.