Lecco, 14 marzo. Come ogni giorno ormai da quasi 3 settimane a questa parte, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera hanno aggiornato in conferenza stampa i dati dell’emergenza Coronavirus.

I casi positivi in Lombardia sono 11.685, ieri erano 9.820; i deceduti 966 (+76); in terapia intensiva sono ricoverate 732 persone, mentre quelle non in terapia intensiva sono 4.898; in isolamento domiciliare ci sono 3.427 persone, mentre i dimessi sono 1.660; i tamponi effettuati raggiungono quota 37.138.

Nel lecchese si contano 287 positivi, 50 più di ieri, ma la provincia più colpita rimane quella di Bergamo con 2.864 contagiati.

“Stiamo facendo dei veri miracoli e aver recuperato ogni giorno posti di terapia intensiva ha davvero dell’incredibile” – ha sottolineato il presidente Fontana – “Voglio ringraziare ancora una volta tutti coloro che nel mondo sanitario e nella nostra struttura dell’Unità di crisi stanno lavorando in maniera encomiabile. Non si lascia niente al caso, tutte le soluzioni vengono prese in considerazione e, se utili, attuate”.

Per quanto riguarda invece il nuovo ‘ospedale’ da realizzare a Fiera Milano City, il governatore Fontana ha precisato che non c’è in atto “nessuna polemica”. “In questo momento non siamo in possesso – ha detto – degli strumenti che servono per rendere operativa questa sede. Noi, con la Fondazione Fiera, abbiamo garantito la struttura, ma nessuno è in grado di fornirci né medici né ventilatori. Nonostante ciò non abbiamo intenzione di abbandonare questa strada. Abbiamo anche lanciato una call internazionale, contattato il Governo tedesco e non ci fermeremo qui”.

L’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha quindi precisato che “oggi in Lombardia ci sono 1.100 letti in terapia intensiva, 898 dedicati ai pazienti Covid, 732 dei quali sono ora occupati da pazienti positivi e gli altri sono in attesa del risultato del tampone. Per ora abbiamo trattato 1.064 pazienti, ne abbiamo dimesso il 10% e 145 sono deceduti”.

“Continua la corsa contro il tempo – ha detto – stiamo continuando a svuotare gli ospedali con maggiore pressione, e già 91 pazienti sono stati spostati in altri presìdi. Poi 81 persone che stanno meglio sono state trasferite in Rsa. Non so in quale altro Stato europeo sarebbe stato possibile fare una cosa del genere”.

Altro tema su cui ci si è soffermati è quello del reclutamento del personale. “Sono arrivate 1.600 domande – ha precisato l’assessore – e ne abbiamo valutate 692, di cui 68 medici specialisti, 137 specializzandi, 74 medici laureati e 323 infermieri. È apprezzabile che qualcuno colga questa opportunità, ma bisogna che poi sul campo ci vada davvero. Stiamo pensando di recuperare personale anche dall’estero, abbiamo per esempio già contatti la Cina, il Venezuela e Cuba. Ogni giorno è sempre più complicato, ma il sistema reagisce con tutte le capacità che ha: entro 5 giorni contiamo di aprire tra i 90 e i 130 posti in terapia intensiva. Il problema, però resta sempre quello della disponibilità dei respiratori”.

I dati dei contagi odierni confrontati con quelli dei giorni precedenti:

– i casi positivi sono 11.685 ieri 9.820, l’altro ieri 8.725, prima 7.280/5.791/5.469/4.189/3.420/2.612
– i deceduti 966, ieri 890 e prima/744/617/468/333/267/154
– in isolamento domiciliare 3.427/2.650/2.044/1.351/1.248/756/722
– in terapia intensiva 732/650/605/560/466/440/399/359
– i ricoverati non in terapia intensiva sono 4.898/4.435/4.247/3.852/3319/2.802/2.217/1.661
– i tamponi effettuati 37.138/32.700/29.534/25.629/21.479/20.135/18.534/15.778
– i dimessi 1.660/1.198/1.085

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni:

BG 2.864/2.368/2.136/1.815/1.472/1.245/997/761/623/537
BS 2.122/1.784/1.598/1.351/790/739/501/413/182/155
CO 154/118/98/77/46/40/27/23/11/11
CR 1.565/1.344/1.302/1.061/957/916/665/562/452/406
LC 287/237/199/113/89/66/53/35/11/8
LO 1.276/1.133/1.123/1.035/963/928/853/811/739/658
MB 224/143/130/85/65/64/59/61/20/19
MI 1.551 (di cui 632 a Milano città) /1.307/1.146/925/592/506/406/361
MN 261/187/169/137/119/102/56/46/32/26
PV 622/482/468/403/324/296/243/221/180/151
SO 45/23/23/13/7/7/6/6/4/4
VA 158/125/98/75/50/44/32/27/23/17

556 in corso di verifica.

Il link con la mappa aggiornata dal sito di Regione Lombardia: http://lispa.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/637ec3dc28ec4ea591cc5c724f127701

Intanto l’elemergenza, come da previsioni, si sta allargando anche nelle altre regioni italiane. Dall’inizio dell’epidemia in Italia 21.157 persone hanno contratto il Coronavirus, di queste 1.441 sono quelle decedute e 1.966 quelle guarite; i pazienti in terapia intensiva sono 1.518. Ad oggi i soggetti positivi sono 17.750.

Dopo la Lombardia, la regione più colpita è l’Emilia Romagna con 2644 positivi.

I casi per regione confrontati con quelli di ieri:

Lombardia 11.685 (+1.865, cioè il 19% in più)
Emilia Romagna 2.644 (+381)
Veneto 1.937 (+342)
Piemonte 873 (+33)
Marche 899 (+174)
Liguria 463 (+118)
Campania 272 (+52)
Toscana 630 (+160)
Sicilia 156 (+26)
Lazio 357 (+80)
Friuli-Venezia Giulia 301 (+44)
Abruzzo 112 (+23)
Puglia 166 (+37)
Umbria 107 (+31)
Bolzano 173 (+48)
Calabria 60 (+22)
Sardegna 47 (+4)
Valle d’Aosta 42 (+14)
Trento 206 (+43)
Molise 17 (-)
Basilicata 10 (-)