Lecco, 13 marzo. In un momento che constringe tutti noi alle distanze e che ci fa sentire un po’ più soli, anche un piccolo gesto di umanità, solidarietà e speranza ci dà subito conforno. In tanti lecchesi stanno così rispondendo alle belle iniziative circolate in rete o WhatsApp per cercare di “colorare questo periodo grigio”.

E allora in questi giorni abbiamo visto tanti arcobaleni disegnati dai bambini e appesi ai balconi con la scritta “andrà tutto bene”, così come ieri sera tante candele si sono accese come simbolo di speranza e vicinanza a chi non sta bene e a chi è al lavoro in prima linea negli ospedali:

Questa sera accendiamo tutti ma proprio tutti, da nord a sud, una candela o un lumino davanti alla finestra per “illuminare” questo momento buio di Speranza e per dire a tutte le persone ammalate, ai medici, agli infermieri che combattono in prima linea, che siamo tutti uniti e con il nostro impegno e responsabilità ce la faremo!!!!!!!!🕯

         

                   

Una nostra visual ascoltatrice ci ha detto: “ho acceso la candela ieri sera e stamattina l’ho ritrovata ancora accesa. L’ho interpretato come un segno di speranza!”