Lecco, 8 marzo. E’ stato firmato questa notte dal premier Giuseppe Conte il nuovo decreto che ufficializza le ulteriori misure di contenimento del Coronavirus. Come da previsione, in Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbania-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia bisogna “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita, (…) nonchè all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.”

“Sono sospesi gli eventi gli eventi e le competizioni sportive di ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni (…) degli atleti professionisti e degli atleti di categoria assoluta (…) all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse (…)”

“Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici.”

“Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonchè gli eventi in luogo pubblico o privato (…). Sospesa ogni attività in cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati.”

“Sospesi i servizi educativi per l’infanzia e (…) le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado (…)”

“L’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone (…)”

“Sono chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura (…)”

“Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione (…) dei concorsi per il personale sanitario (…)”

“Consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6 alle 18, con obbligo (…) di predisporre (…) il rispetto della distanza di sicurezza (…)”

“Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonchè gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati (…)”

“Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.”

“Sono sospesi gli esami di idoneità (…) da espletarsi presso gli uffici periferici della motorizzazione civile (…)”

QUI IL DECRETO COMPLETO:

DPCM_20200308