Lecco, 4 marzo. Resta 4 il numero dei casi positivi al Coronavirus nel lecchese, anche se il riserbo sui ricoverati all’ospedale Manzoni è totale. La buona notizia è che i colleghi del dipendente di delle Poste residente a Calolziocorte non mostrano segnali di contagio, ma la quarantena per loro è ancora lunga.

Non dovrebbero inoltre destare preoccupazioni le condizioni del primo ricoverato lecchese, ovvero il dipendente della Snam di San Donato Milanese proveniente da Cassago Brianza.

Nessuna informazione precisa invece in merito al pensionato di Calolziocorte over 70, le cui condizioni sembrerebbero serie a causa di una polmonite.

In giornata si è poi saputo del ricovero all’ospedale San Raffaele di Milano per il pensionato di Missaglia risultato positivo al test compiuto al Mandic di Merate; anch’egli viene definito in condizioni “serie” dalle istituzioni sanitarie.