Lecco, 25 febbraio 2020. Lo scorso fine settimana, alcuni militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Lecco, nel corso del quotidiano controllo economico-finanziario del territorio teso a contrastare anche il traffico e lo spaccio delle sostanze stupefacenti in questa Provincia, hanno sottoposto a controllo sulla SS36 tra Suello e Bosisio Parini una insospettabile coppia di anziani di origini pugliesi residenti a Bollate (MI).

Nel corso del controllo del veicolo, i militari hanno rivenuto all’interno dell’autovettura una quantità cocaina sufficiente a confezionare dalle 8.000 alle 10.000 dosi destinate al consumo sul mercato locale. Pertanto i due anziani sono stati tratti in arresto.

L’attività di servizio si inquadra nell’azione di contrasto agli illeciti traffici di stupefacenti, in particolare nell’area geografica tra Suello, Annone e Bosisio Parini, dove recenti fatti di cronaca connessi ai reati di droga hanno innalzato il livello di attenzione di Istituzioni e cittadini. Recentemente il Procuratore della Repubblica, durante l’incontro con i mezzi di informazione aveva definito “i boschi intorno alla statale 36 come “un market a cielo aperto di sostanze stupefacenti” evidenziando il problema come una delle principali emergenze del territorio.