Lecco, 14 febbraio 2020. Gli ultras del Lecco non ci stanno: ad Alessandria la Curva Nord non ci sarà.

Dopo l’ordinanza con cui la Prefettura di Alessandria ha imposto ai tifosi blucelesti di recarsi allo stadio Moccagatta solo con autobus organizzati, è arrivata la risposta della Curva Nord. Con un comunicato gli ultras della Calcio Lecco hanno contestato le 19 diffide arrivate a seguito degli eventi di Pistoia, in cui erano stati accusati di aver compiuto una “manifestazione non preavvisata”. “Nella trasferta di Pistoia non si sono verificati attimi di tensione con la tifoseria di casa” dicono i blucelesti, che parlano anche di “diffidati -a loro detta- indagati solo ed esclusivamente per essere già stati sottoposti in passato al Daspo, in base ad indagini compiute in maniera a dir poco approssimativa. Non ci avranno così, siamo uomini liberi e da uomini liberi scegliamo di dire un fermo no a tutto questo.”

E poi l’invito: “Domenica 16 al posto di presenziare al Moccagatta ci ritroveremo tutti insieme allo Shamrock a guardare la partita e passare la giornata di aggregazione in maniera libera e spontanea. Invitiamo tutta la Tifoseria BluCeleste a presentarsi al nostro fianco per fare un unico fronte compatto davanti a questi abusi.”

Il Lecco sarà impegnato domenica 16 febbraio 2020 alle 17:30 contro l’Alessandria, fuori casa. I Grigi hanno sei punti più dei blucelesti e non stanno vivendo un buon periodo, dopo i pareggi con Olbia e Pianese e la sconfitta con la Giana.