Il Meab, Museo Etnografico dell’Alta Brianza, capofila di Rebèl – Rete dei Musei e dei Beni Etnografici della Lombardia – parteciperà al World Anthropology Day 2020, ed in particolare all’incontro a più voci dedicato al tema “Tutela e valorizzazione del patrimonio demoetnoantropologico e immateriale” che sarà sviscerato giovedì 20 febbraio a Milano a Palazzo Litta, in corso Magenta 24. A parlare di questo tema sarà il direttore del Meab Massimo Pirovano che interverrà in due momenti distinti.

Una foto tratta dal sito del MEAB che illustra una delle tante attività in corso al museo

Il primo riguarda il crescente impegno da parte del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo nella tutela del patrimonio culturale demo-etno-antropologico e immateriale che rende necessaria un’azione coordinata con i soggetti che per competenza e per tradizione hanno già lavorato da tempo alla sua valorizzazione. “L’incontro – spiegano gli organizzatori – si propone di avviare un dialogo tra Soprintendenza, Regione Lombardia e istituti culturali lombardi, attraverso un primo scambio di esperienze e buone pratiche messe in atto, con una attenzione particolare alle azioni sul patrimonio culturale immateriale”.

Insomma, il museo del Barro è sempre più protagonista nel panorama scientifico, culturale e sociale lombardo ed è un orgoglio tutto lecchese.