Lecco, 05 febbraio 2020. Un robot, un maialino spaziale e i bambini. Un mix esplosivo di tenerezza e tecnologia. Il Planetario ha ospitato un esperimento innovativo: la proiezione del sabato per bambini con un protagonista d’eccezione. Accanto all’ormai famoso Gruby, porcellino spaziale beniamino dei piccoli, è entrato in scena Nao, il robot programmato da un team di ragazzi del liceo Grassi che parteciperà il prossimo 10 febbraio alla semifinale del Nao Challenge, il concorso nazionale di robotica per le scuole superiori che vede protagonista proprio il simpatico automa.

Il debutto è stato un gran successo, con un doppio tutto esaurito al Planetario: il robottino ha mostrato le sue sorprendenti capacità anche dopo essere stato messo a dura prova dalla lunga permanenza su Marte. Il team, coordinato dalla docente Patrizia Pronesti, alle semifinali del concorso a Milano presenterà quindi alla giuria AstroNAO e dovrà superare una serie di prove.

Il filmato di presentazione e l’attività del gruppo, composto da Parham, Alessandro, Giorgio, Matteo, Michelangelo e Daniele, possono essere seguiti sulla pagina Facebook (AstroNAO) e su Instagram (astro_nao).