Lecco, 04-02-2020

E’ fatta, la scommessa è stata vinta, dopo l’importante campagna pubblicitaria e la voglia di vedere qualcosa di nuovo e diverso a Lecco si tirano le somme, Il “doge Grimani” saluta Lecco orgoglioso dopo essere stato visto da più di ventiduemila persone, Sgarbi compreso, ed è pronto ora a tornare nelle stanze del collezionista privato milanese che lo ha messo a disposizione. Soddisfatti sia lecchesi che non, il futuro di questa città sembra sempre più proiettato verso la cultura e le mostre d’arte. Grande regista, in tutti i sensi, di questa operazione che fà bene a Lecco, il Prevosto Monsignor Davide Milani.