Lecco, 23 gennaio 2020. L’evento conclusivo di VoCaTe è andato in scena ieri sera a Palazzo delle Paure a Lecco.

È così terminato il progetto La voce della terra: canti e riti della tradizione – VoCaTe, che, con un grande successo di partecipazione, ha proposto al pubblico le ritualità tradizionali dell’area prealpina del Lecchese e del Canton Ticino, per consolidare il patrimonio culturale immateriale dei territori di frontiera, in linea con le indicazioni fondamentali della Convenzione Unesco. Il progetto ha avuto l’obiettivo di documentare le ritualità religiose e laiche di questa area, per rivitalizzare i luoghi con iniziative di divulgazione e sostegno al turismo.

L’evento conclusivo di ieri si è aperto con i saluti del Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e del Sindaco di Lecco Virginio Brivio, per continuare con l’accoglienza musicale Cantà Proman – I cantori di Premana.

Ecco un assaggio dell’evento:

Dopo la proiezione di alcuni video sul Carnevale di Sueglio e sulle Processioni della Settimana Santa di Mendrisio, il Presidente Usuelli è intervenuto al termine dell’evento: “Il progetto ha spiegato ha come principale obiettivo la valorizzazione delle tradizioni corali e musicali e delle ritualità dell’area di cooperazione, per consolidare le radici culturali delle comunità e sviluppare l’attrattività del territorio in chiave turistica. Sono stati realizzati diversi eventi nell’area di cooperazione caratterizzata da un importante patrimonio di ritualità sacra e profana: le grandi processioni, i carnevali, i riti agricoli, le feste liturgiche, in cui il canto e la musica sono gli elementi sempre presenti. Spettacoli e concerti incentrati sui temi forti della cultura tradizionale contribuiscono ad accrescere un turismo culturale di qualità, suscitando l’interesse a partecipare alle ritualità e favorirne così la vitalità”.

C’è stato spazio anche per una tavola rotonda moderata dalla giornalista Katia Sala, che ha visto la partecipazione di alcune personalità del lecchese e del Canton Ticino intervenire sulle opportunità del territorio in relazione alle opportunità di turismo. Tra di loro Cristina Casarin, servizio cultura e turismo Provincia di Lecco, Nadia Fontana Lupi, organizzazione turistica Mendrisiotto e Basso Ceresio, Silvia Strada, montagne lago di Como, e Barbara Vitali comunità montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera.

Una discussione che si lega anche alla Borsa Locale del Turismo Lariano, tenutasi lunedì a Lecco:

VoCaTe è un progetto ideato dalla Provincia di Lecco e realizzato con i partner Comunità montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera, Fondazione Luigi Clerici, Fondazione Monastero Santa Maria del Lavello per la parte italiana, associazione Cantar di Pietre (capofila di parte svizzera), Mendrisiotto Turismo, Fondazione Processioni storiche e Comune di Mendrisio per la parte svizzera.