Lecco, 10 gennaio. È mancata ieri a Bosisio Parini la dottoressa Gabriella Borri: lo annunciano l’Istituto Secolare delle Piccole Apostole della Carità e l’Associazione La Nostra Famiglia.

Gabriella Borri e Rosy Bindi nel 1997

Figura di grande rilievo per il mondo della riabilitazione, Gabriella Borri ha condotto importanti battaglie normative nel mondo della riabilitazione, soprattutto in riferimento all’età evolutiva. Nella seconda metà degli anni ’90 ha anche accolto la chiamata del ministro della Sanità Rosy Bindi, per fare parte del Consiglio Superiore di Sanità. In quegli anni e nel lungo periodo in cui ha ricoperto il ruolo di responsabile per la Riabilitazione dell’ARIS a livello nazionale, si sono combattute alcune decisive battaglie in questo campo spesso trascurato.

Relativamente al lavoro di Gabriella, si ricordano soprattutto le linee-guida per la riabilitazione varate nel 1998: a cominciare dalla rivendicazione di un impegno che non fosse mai circoscritto alla cosiddetta “riabilitazione d’organo”, per un piano coerente e personalizzato di trattamento per i pazienti. Gabriella Borri sosteneva di essere universalmente considerata capofila di un processo di radicale rinnovamento, anche scientifico, della riabilitazione, con un fuoco centrato particolarmente su bambini e adolescenti.

I funerali saranno celebrati sabato 11 gennaio alle 15.00 nella Parrocchia di san Maurizio di Vedano Olona (VA).