Lecco, 4 gennaio. Vivere il Natale attraverso il presepe è possibile ammirando la mostra allestita nella cripta della chiesa della Madonna di Fatima, a Civate.

L’esposizione di diorami e di presepi si appresta alla conclusione, ma in questi ultimi giorni di festa è ancora possibile recarsi nella struttura per scoprire come fede, talento, manualità e creatività possano creare opere notevoli, che diventano, per i credenti, una vera e propria catechesi. La mostra è stata inaugurata l’8 dicembre. Contiene scenografie storico bibliche, popolari, corredate da statue di valore artistico. Oltre alla scultrice Angela Tripi, si annoverano le sculture di Francesca Valenti e di Robin Bettie.

Una delle novità della mostra di quest’anno, riguarda alcune opere di antiquariato e bassorilievi del secolo scorso usciti dalla Fornace artistica di Briosco. I diorami sulla vita di Cristo sono ambientati con architetture inerenti al periodo storico. A Civate, inoltre, si può ammirare anche un grande presepe, realizzato da Gianpaolo Milani di Cabiate, che fu benedetto dal cardinal Dionigi Tettamanzi, restaurato e ampliato dal gruppo di presepisti coordinati da Maurizio Enrico Villa.

presepi civate

Importante, per la realizzazione e l’apertura della mostra, l’apporto dei volontari di Civate. L’esposizione resterà aperta sino al giorno dell’Epifania, dalle 14.30 alle 18.30, oltre che sabato 11 e domenica 12 gennaio. Per informazioni e per visite di gruppi, contattare il numero 0341.550711.

(foto da Facebook)