Lecco, 02 gennaio 2020. Tempo di nuove assunzioni presso l’Asst di Lecco, cui fanno capo gli ospedali di Lecco, Merate e Bellano. Sono state approvate nel mese di dicembre, infatti, le delibere con le quali la Direzione Strategica aziendale ha assegnato i seguenti incarichi:

 

  • Direttore dell’U.O.C. della Direzione Medica del Presidio meratese a Valentina Bettamio. L’incarico è a tempo determinato sino al rientro in servizio del dipendente supplito.

 

  • Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale “San Leopoldo Mandic” di Merate a Antonio Rocca, al quale è stato conferito l’incarico quinquennale della direzione dell’équipe degli ortopedici meratesi.

 

  • Direttore della Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale del presidio di Lecco a Mauro Pietro Zago, con incarico quinquennale.

 

  • Capo del Dipartimento di Emergenza Urgenza (DEA) a Mario Tavola, già Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale “Alessandro Manzoni”. Mario Tavola opererà, per i prossimi tre anni, nei presidi di Merate e Lecco.

 

Le nuove assunzioni riguardano anche posizioni di tipo infermieristico. Con deliberazione dell’11 dicembre 2019 u.s. l’Asst ha provveduto infatti  al conferimento di otto incarichi a tempo indeterminato nel profilo di Categoria Professionale Sanitaria – Infermiere Cat. D da collocare nei presidi ospedalieri dell’ASST di Lecco con decorrenza a partire dai primi mesi del prossimo 2020.

 

Le nuove assunzioni sono testimonianza del nostro costante impegno di procedere alla copertura di posizioni medico-infermieristiche, anche apicali, che divengano vacanti per pensionamenti o trasferimenti – ha dichgiarato Paolo Favini, Direttore Generale dell’ASST di Lecco – Sono anche lieto di annunciare che è stato bandito un concorso per la carica di Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale “San Leopoldo Mandic” di Merate a seguito del pensionamento del Dottor Marco Rataggi”.

 

ASST LECCO E SINDACATI: È ROTTURA. E LO STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE CONTINUA
L’ospedale “A.Manzoni” di Lecco