Lecco, il 19 dicembre 2019 – Dopo lo sciopero del 4 ottobre delle sette sigle sindacali (FP CGIL Lecco,CISL Monza Brianza,UIL FPL del Lario,NurSind lecco,USB ASST Lecco,FSI e Nursing UP) che protestava contro i “tagli” al comparto Sanità da parte dell’Asst di Lecco, i dipendenti dell’azienda ospedaliera sono finalmente giunti ad un accordo con la dirigenza. Così i dipendenti passeranno, infine, un Natale più tranquillo.

LA STORIA DELLA ROTTURA DELLE TRATTATIVE

Ma andiamo con ordine. Il sei giugno i dipendenti hanno proclamato lo stato di agitazione del personale a seguito della “non curanza dell’azienda ospedaliera inerente la carenza di personale e quindi delle condizioni non ottimali inerenti turni e orari di lavoro”, come avevano scritto le sigle sindacali. Nello specifico si parlava di “mantenimento dei livelli di assistenza, sicurezza del lavoro, rispetto dei
diritti contrattuali, recupero psicofisico e carichi di lavoro”. Dopo  un incontro in Prefettura a Lecco che non era andato a buon fine, i dipendenti avevano deciso di scioperare il quattro di ottobre dalle otto alle dieci.

SOTTO L’ALBERO ARRIVA L’ACCORDO

Massimo Coppia segretario Uil Federazione Poteri Locali del Lario

Dopo più di due mesi di trattative si è giunti a un accordo tra sindacati e direzione di Asst. Oggi, infatti, alle ore 13 e 30 nell’Aula Gialla dell’ospedale di Lecco “Manzoni” è stato firmato un accordo aziendale che accontenta tutte le richieste a suo tempo formalizzate dai lavoratori alla Direzione.

Scrive Massimo Coppia, segretario della Uilfpl del Lario: “Sarà un Natale più ricco perché ci saranno aumenti e riconoscimenti economici riguardo a riconoscimento delle progressioni orizzontali; pagamento della produttività; aumento indennità notturna; indennità mensile sui tre turni con 2 mattina, 2 pomeriggi e 2 notti; aumento indennità dialisi; aumento pronta disponibilità; riconoscimento dell’indennità sportellisti CUP in via sperimentale, al personale amministrativo”.

Sempre Coppia ha voluto esprimere i propri ringrazimenti per la composizione di questa complicata vicenda: «Ancora un grandissimo passo in avanti per la tutela delle Lavoratrici e dei Lavoratori della ASST di Lecco. Questo grandissimo risultato è stato possibile, grazie al
grande impegno profuso del Gruppo Aziendale Uil RSU Uil Fpl del Lario. Vogliamo ringraziare Nella Sciaini, Roberta Di Virgilio, Monica Lumina, Martina Auriemma, Vito Lauricella, Giuseppe Valsecchi, Marco Bradanini, Giovanni Barbagallo, Giuliano
Giammona, Gaetano Scardilli. Auguriamo inoltre un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo a Tutte le Lavoratrici e a Tutti i Lavoratori della ASST di Lecco, Noi ci credevamo e Voi ci avete sostenuto grazie di cuore”.