Lecco, 7 dicembre. Secondo di tre appuntamenti, lunedì 9 dicembre alle ore 21 (Sala don Ticozzi, via Ongania 4), per il ciclo “Sulle orme di Paolo. Sulle tracce di Cristo”, promosso dalla Parrocchia di San Nicolò e da Comunione e Liberazione Lecco per vivere l’Avvento anche grazie a momenti di riflessione e di approfondimento sulla figura di San Paolo: un percorso con linguaggi diversi che accoglie la provocazione dell’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, a riflettere sulla testimonianza dell’apostolo delle genti e sulla sua Lettera ai Filippesi.

E proprio alla “Lettera ai Filippesi. Spiegazione e passi per la vita” – questo il titolo dell’incontro – sarà dedicata la serata del 9 dicembre, condotta dal biblista don Silvio Barbaglia: il sacerdote guiderà alla comprensione del testo dell’apostolo dal punto di vista storico e teologico, mettendo in luce la provocazione dello scritto di Paolo per il cammino di fede personale e comunitario, e insieme l’attualità del suo pensiero in questo momento storico.

Ha scritto l’arcivescovo Mario Delpini nella sua ultima Lettera pastorale “La situazione è occasione”: “Paolo confida ai Filippesi il suo desiderio intenso, il suo correre per conquistare Cristo, così come è stato da lui conquistato. Le allusioni polemiche del capitolo 3 della Lettera ai Filippesi non impediscono di cogliere uno slancio che ci farà bene imitare. Noi, come Paolo, camminiamo nella fede. Amiamo il Signore Gesù, ma non lo vediamo così come egli è; siamo stati conquistati da Cristo e perciò ci sforziamo di correre verso la meta, al premio che Dio ci chiama a ricevere lassù. L’Avvento è tempo di grazia non per preparare la commemorazione di un evento passato, ma per orientare tutta la vita nella direzione della speranza cristiana, sempre lieti e insieme sempre insoddisfatti. Invito ad alimentare la virtù della speranza: ne abbiamo un immenso bisogno, noi, il nostro tempo, le nostre comunità”.

Anche attorno a questi temi, come più in generale sulla Lettera ai Filippesi, nel corso della serata sarà possibile dialogare e confrontarsi con il relatore.

Don Silvio Barbaglia, 56 anni, è sacerdote della diocesi di Novara. Insegna Introduzione all’Antico e al Nuovo Testamento, Esegesi di Antico e di Nuovo Testamento presso lo Studentato teologico San Gaudenzio di Novara affiliato alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e presso l’Istituto Superiore di Scienze religiose di Novara; in Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, sezione di Torino, insegna nel Ciclo di specializzazione in Teologia Morale. E’ pure delegato vescovile per la Pastorale della cultura e del Progetto culturale della Conferenza episcopale italiana, e delegato vescovile per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso.

Il terzo appuntamento di “Sulle orme di Paolo. Sulle tracce di Cristo” è invece in programma sabato 21 dicembre alle ore 21, quando la Basilica di San Nicolo accoglierà la tradizionale Veglia di Natale di Comunione e Liberazione.