Lecco, 4 dicembre. Nel giorno di Santa Barbara, il comando dei Vigili del Fuoco ha condiviso tutti i dati relativi a interventi e attività svolte dall’inizio dell’anno fino ad ottobre. Ecco tutti i numeri più rilevanti.

L’elenco di mezzi e macchinari a disposizione dei Vigili del Fuoco

Il rapporto illustra ruoli e specializzazioni delle unità, di cui 32 sono particolarmente addestrate per interventi in luoghi impervi, per poi passare all’elenco dei mezzi e delle macchine a disposizione degli operatori.

Il Comando Vigili del Fuoco di Lecco, dal primo di gennaio al 31 ottobre, ha effettuato 2639 interventi per soccorso tecnico urgente che hanno richiesto la compilazione di 3591 schede d’intervento.

Rispetto all’anno scorso, c’è stato un aumento del 22% su interventi di soccorso urgente. Il dato è dovuto agli eventi alluvionali e dalle avverse condizioni meteo (forte vento) che hanno interessato la provincia nel corso dei
mesi presi in esame dalla statistica.

Inoltre il 25% degli interventi di soccorso tecnico urgente ha necessitato, per la complessità dello scenario, l’invio di più mezzi e squadre in supporto alle squadre già operative sul posto. Degli interventi urgenti, il 6% ha riguardato i corsi d’acqua della nostra Provincia.

Sono in aumento incendi, soccorsi di persone disperse (ben 134), incidenti stradali, frane e smottamenti, oltre agli allagamenti (il 113% in più).

Poi il fuoco si sposta sugli incendi, con due grafici che ben spiegano percentuali e numeri degli interventi in Provincia.

Il rapporto si chiude con un riassunto degli interventi più importanti dell’anno, come le operazioni per forte vento di gennaio e marzo e per l’alluvione a Primaluna, Premana e Dervio.