Lecco, il 30 novembre 2019 – Due interventi ieri pomeriggio per la Stazione di Valsassina – Valvarrone del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino: poco dopo le 15 è arrivata una richiesta di soccorso per una persona di 51 anni, residente nel Comasco, precipitata in zona Alpe Giumello. È intervenuto l’elicottero di Como, che lo ha individuato; il medico ne ha constatato il decesso. Una squadra di Barzio e una del Centro Operativo del Bione di Lecco erano a disposizione per il supporto all’équipe di elisoccorso, in caso di necessità.

Poco prima delle 17, altra chiamata per due escursionisti bloccati in un canale molto impervio tra la Val Biandino e l’Alpe Paglio. Avevano perso il sentiero e si sono ritrovati in un punto molto pericoloso, non potevano proseguire o tornare indietro. Sono comunque riusciti a comunicare la loro posizione esatta e a dare indicazioni importanti ai tecnici del Soccorso Alpino, tra cui le coordinate geografiche GPS. Valutata la situazione, è intervenuto l’elicottero di Como, abilitato per il volo notturno. Circa 15 tecnici erano pronti a partire in piazzola, presso la sede della Comunità Montana. Grazie a una manovra molto tecnica e impegnativa da parte di tutta l’équipe dell’elisoccorso di Como è stato possibile recuperare i due escursionisti in breve tempo, un uomo e una donna che presentavano un principio di ipotermia.

Le due persone soccorse sono infine state accompagnate all’ospedale di Villa Guardia. All’intervento hanno partecipato anche i Vigili del fuoco di Lecco. In entrambi i casi sembra proprio che sia stato il ghiaccio causato dal repentino calo delle temperature di queste ultime ore… Si raccomanda massima attenzione e se si hanno dubbi ci si può rivolgere agli organi preposti per informarsi sulle condizioni dei vari sentieri.