Lecco, 25 novembre. Dopo le recenti piogge di questi giorni, parte del muro di contenimento posto all’inizio di via Garabuso, la strada strada che collega i rioni di Bonacina e Acquate, ha ceduto.

Via Garabuso resta nel frattempo chiusa al transito veicolare e pedonale nella parte verso il rione di Bonacina mentre è istituito il senso alternato di circolazione nella porzione di strada verso il rione di Acquate. Inoltre, fino al termine dei lavori di ripristino, gli autobus della Linea 4 che viaggiano in direzione di Malgrate transiteranno lungo via Galilei, via Cernaia e via Tonale, per poi rientrare nella tratta ordinaria.

La strada resterà chiusa per almeno quindici giorni, sia ad auto che a pedoni, i bus di Linee Lecco effettueranno un percorso differente.

La nostra video intervista a Corrado Valsecchi:

Di ieri sono gli interventi di una squadra dei Vigili del fuoco del comando di Lecco, che ha provveduto a isolare l’area della frana, e di due pattuglie della Polizia Locale, che insieme al tecnico comunale del servizio protezione civile e il geologo che si occupa delle verifiche urgenti su siti soggetti a rischio idrogeologico per conto del Comune, hanno verificato che non ci fossero altri fenomeni di cedimento in atto, a monte del muro. Nell’area interessata dalla frana sono state così collocate alcune barriere al piede del muro.

Dal sopralluogo effettuato oggi dal personale dell’area sicurezza e viabilità con la proprietà dell’area è emersa la necessità di effettuare una verifica sulla stabilità del restante muro di contenimento e di procedere al ripristino dello stesso entro venti giorni.