Lecco, 21 novembre. Negli ultimi giorni è stata trovata la legionellanelle tubature di alcuni reparti dell’ospedale Manzoni di Lecco (maternità, neuroscienze, chirurgia ambulatoriale, medicina).

Sono subito partite le procedure per disinnescare il pericolo di contagio, che proseguiranno anche nei prossimi giorni fino a quando le analisi non avranno scongiurato la presenza del batterio nell’acqua. Il direttore medico di presidio Gedeone Baraldo è intervenuto ai nostri microfoni per spiegare la situazione: “Il pericolo non è pari a zero, ma è sicuramente remoto. Tutte le manovre e i controlli che stiamo adottando sono ordinari e non speciali”.

Le parole di Baraldo nella nostra video intervista: