Pensionati sul piede di guerra. Presto tutti a Roma. Le tre sigle sindacali SPI Cgil, FNP Cisl e UILP scenderanno in piazza a Roma il prossimo sabato 16 novembre contro la mancata rivalutazione delle pensioni, il mancato aiuto all’autosufficienza di quasi tre milioni di italiani e contro una politica fiscale che premia gli evasori e tartassa i pensionati che le tasse non possono che pagarle sempre e regolarmente.

Da sinistra Giacomo Arrigoni, UILP, Pinuccia Cogliardi, SPI CGIL e Giorgio Galbusera della CISL FNP

Senza contare il “cuscinetto sociale” costituito dai pensionati che aiutano i figli e anche i genitori più anziani anche di loro. E le tante incongruenze di un sistema Paese che non è pro giovani, ma di sicuro non è neanche volto alla terza età. Non è solo una questione di soldi ma di politiche sociali intergenerazionali, quella che stanno sollevando i sindacati uniti. In otto anni, dal 2011, infatti, la mancata rivalutazione delle pensioni ha portato 960 euro all’anno su pensioni da 1600 euro circa al mese. In pratica una tredicesima in meno. Alcuni anziani hanno rinunciato a curarsi, per le difficoltà economiche in cui versano e perché spesso costretti con le loro pensioni ad aiutare i figli o i nipoti a sopravvivere. Senza pensare a quanto sta succedendo nel campo della Sanità dove le cure sono sempre più costose e meno accessibili. L’autosufficienza, poi, è parola che in Italia non si declina. Ci sono circa tre milioni di pensionati che non hanno accesso ad aiuti o ne ricevono pochissimi legando il proprio destino, in pratica, solamente alle famiglie di origine che si sobbarcano interamente il peso del mantenimento di chi non si può più sorreggere con le proprie forze né fisiche, né mentali e, magari, neanche economiche. Un destino comune anche al mondo della disabilità: ecco perché i sindacati chiedono una legge ad hoc sul diritto all’autosufficienza di tutti. Ma la fila delle rivendicazioni dei pensionati è molto più lunga.  Pensionati sul piede di guerra. Abbiamo ascoltato gli esponenti lecchesi dei tre sindacati dei pensionati per capirne di più e meglio.