Lecco, 25 ottobre. Nella serata di ieri, giovedì 25 ottobre alla chiesa di Pescarenico, Teatro Invito ha ripercorso in chiave teatrale gli episodi dei cap. IX, X, XVIII, XX de I Promessi Sposi e di quasi tutto il tomo II del Fermo e Lucia. La vicenda, peraltro tratta da un episodio storicamente avvenuto, viene infatti svolta in modo molto diverso nelle due stesure del romanzo.

Per l’appuntamento di ieri, uno dei tanti proposti dal festival Lecco Città dei Promessi Sposi, sono stati scelti brani di entrambe le versioni per dare un’originale coloritura drammaturgica allo svolgersi della trama: la monacatura di Geltrude, l’incontro con Egidio, l’omicidio della conversa, l’arrivo di Lucia e Agnese a Monza, il dialogo tra Lucia e Geltrude, il rapimento di Lucia da parte dei bravi dell’Innominato.

Con la regia di Luca Radaelli, gli attori di Teatro Invito hanno alternato narrazione, dialogo, scene corali, in una messinscena che va nel solco del teatro popolare di ricerca.

Ecco la nostra intervista a Luca Radaelli: