Lecco, 25 ottobre 2019. Sono entrati nel vivo i lavori per la realizzazione del sottopasso di Chiuso, che finalmente tornerà a collegare la parte di rione che si affaccia su Rivabella con la zona interna. Da una decina di giorni a questa parte, infatti, hanno preso il via gli scavi notturni all’altezza dell’area dell’ex passaggio a livello, che proseguiranno – secondo quanto si legge dal cartello affisso in prossimità dei lavori – ancora per una ventina di giorni circa.

La realizzazione del sottopasso, lo ricordiamo, ha un valore complessivo di 1.424.460 euro: 1 milione di euro provengono dal “Patto per la Regione Lombardia”, volto a finanziare infrastrutture strategiche sul territorio lombardo, e la parte restante dal Comune di Lecco.

“Ente attuatore dell’opera è, in virtù di un accordo con il Comune di Lecco, Rete Ferroviaria Italiana (RFI) , che si occupa della fase di progettazione, realizzazione e collaudo e che ha individuato a suo tempo la ditta che sta conducendo i lavori – ha spiegato Corrado Valsecchi, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Lecco, assicurando che “al momento i lavori procedono in linea con il cronoprogramma e dovrebbero terminare nell’estate 2020”.

Il passaggio pedonale sotto ai binari della ferrovia è attesissimo da tutti gli abitanti del rione, ed è stato infatti per lungo tempo al centro delle richieste del Comitato di Chiuso. Dopo che alcuni anni fa era stato chiuso il vecchio passaggio a livello, dividendo di fatto il rione da Rivabella, i disagi dal punto di vista viabilistico e del passaggio pedonale si erano resi evidenti: la realizzazione di questa nuova opera tornerà ad agevolare chi si muove a piedi per raggiungere l’una o l’altra parte del rione, che non dovrà più percorre il giro largo per raggiungere una distanza decisamente breve in linea d’aria.