Lecco, 18 ottobre. Domenica 27 ottobre Festa d’Autunno e della Riconoscenza agli Istituti Airoldi e Muzzi. Un evento che, quest’anno, assume un valore particolare perché coincide con la festa per i 425 anni di storia degli Istituti.

È infatti datato 8 agosto 1594, alla presenza dell’Arcivescovo di Milano Gaspare Visconti, l’atto ufficiale di battesimo dell’Ospizio di Acquate, che dà attuazione al testamento con cui, quattro anni prima, Giovanni Antonio Airoldi, notaio di Acquate, legava tutti i suoi beni alla fondazione di un ospedale per i poveri da intitolare alla Vergine Maria.

“Questo anniversario – sottolinea il presidente degli Istituti, Giuseppe Canali – ci aiuta a comprendere come la nostra vocazione di cura per i più deboli affondi le proprie radici nella storia secolare di questa terra e si alimenti costantemente grazie alla passione, alla generosità e alla dedizione di quanti – dipendenti, collaboratori, volontari, donatori e amministratori – hanno permesso la crescita e lo sviluppo di questa storica Istituzione”.

Proprio al loro ricordo sarà dedicata la Santa Messa alle ore 10, presso la Chiesa di Santa Caterina, presieduta da Don Raffaele Anfossi, Cappellano dell’Ospedale A. Manzoni di Lecco.

Al termine della celebrazione, saranno premiati i dipendenti con 25 anni di fedeltà al lavoro: Alberto Agostani, Monica Bonifacino, Roberto Casanova, Simonetta Chiappa e Paola Maria Mazzoleni.

Seguirà alle ore 11, in Sala Animazione, l’inaugurazione della mostra di pittura dei partecipanti al laboratorio artistico con Rosalba Citera.