Lecco,17-10-2019

Straniero e il PD sulla situazione treni della linea ferroviaria Milano-Lecco-Tirano.

Raffaele Straniero Consigliere Regionale PD

“Ciò che i nostri pendolari sperimentano tutti i santi giorni é stato finalmente certificato dall’ad di Trenord: negli ultimi sei mesi analizzati, le linee lecchesi sono le peggiori come indici di puntualità ed affidabilità in Lombardia e la Tirano-Lecco-Milano è la peggiore in assoluto.  Un’ammissione di colpa,  certo, che però non può bastare. Vorremmo vedere piuttosto interventi rapidi e decisi per migliorare una condizione ormai insostenibile”. Il consigliere regionale Raffaele Straniero (Pd) commenta così  quanto detto  dall’ad di Trenord ,Marco Piuri e dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Claudia Terzi,  intervenuti oggi in audizione in Commissione Territorio.

“In particolare- continua Straniero- in Commissione  si è parlato dell’arrivo dei nuovi treni. Era ora mi verrebbe da dire, visto che le linee lecchesi sono quelle con i  convogli più vecchi di tutta la Lombardia.  Ma la notizia, a guardar bene, non è buona come potrebbe sembrare. Sulla S8, Lecco-Milano Garibaldi, arriverà un treno nuovo nei prossimi mesi e questo non potrà bastare per coprire tutte le corse di questa linea ‘disastrata’. A breve, è stato annunciato, dovrebbero arrivarne altri,  senza però alcuna specificazione su tempi e modi.  Il che non fa  per niente ben sperare per le linee lecchesi”.

Il Pd Lombardo, di concerto con il gruppo regionale, raccoglierà le firme tra i pendolari contro l’abolizione dell’abbonamento “solo treno” e, più in generale, per chiedere alla Regione di archiviare Trenord e di progettare una diversa prospettiva per il servizio ferroviario regionale.

Dalla prossima settimana, per circa un mese, il Pd terrà diversi volantinaggi e raccolte firme nelle stazioni di tutti i territori con lo slogan “Basta Trenord”.