Lecco, 16 ottobre 2019. E’ partito il conto alla rovescia per poter accedere ai contributi di “Lecco Green Puzzle: a ognuno il proprio pezzo”, il bando per ottenere gli eco-incentivi a fondo perduto che il Comune di Lecco offre ai cittadini per promuovere la mobilità sostenibile e la riqualificazione energetica degli edifici. Restano ancora solo 20 giorni, infatti, per presentare la domanda: il bando scadrà alle ore 12 di martedì 5 novembre 2019.

Gli eco-incentivi offerti – che sono cumulabili con gli ecobonus statali – riguardano in primis la riqualificazione energetica degli edifici. E’ infatti possibile ottenere risorse per interventi di coibentazione degli edifici privati (ad esempio il cappotto) con un incentivo del 10% dell’importo fatturato IVA compresa fino a un massimo di 15.000 euro. Inoltre, è possibile ricevere risorse anche per la sostituzione degli impianti termici obsoleti, con un incentivo del 30% dell’importo fatturato IVA compresa fino a un massimo di 400 euro per gli impianti termici autonomi o a pompa di calore e fino a un massimo di 2.000 euro per gli impianti termici centralizzati.

“In questo senso – spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco Alessio Dossi – è importante ricordare che, dato il poco tempo a disposizione prima della scadenza, anche i preventivi di spesa permettono di inserirsi nella graduatoria, per poi procedere eventualmente all’intervento nel corso del 2020. Infatti gli interventi in graduatoria a fronte di presentazione del preventivo potranno essere conclusi tra il 1 gennaio 2020 e il 1 settembre 2020. Questi interventi avranno così diritto al bonus del Comune, liquidabile nel 2020, mentre per quanto riguarda la detrazione fiscale nazionale, saranno assoggettati alle regole dettate dalla finanziaria per l’anno 2020”.

Il bando supporta anche la mobilità sostenibile, che riguarda ad esempio l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita e-bike e un wallbox per la ricarica domestica di auto elettriche. Nel primo caso gli eco-incentivi ammontano al 30% del costo IVA compresa fino a un massimo di 400 euro, nel secondo al 20% del costo IVA compresa fino a un massimo di 200 euro.

In particolare, per la wallbox di ricarica per le auto elettriche, in un’ottica di sviluppo sostenibile territoriale dei trasporti, gli incentivi sono disponibili anche per tutti i cittadini della Provincia di Lecco, a patto che abbiano un contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato con sede operativa a Lecco, che li colloca tra i soggetti protagonisti della mobilità in città.

I moduli per la presentazione delle domande sono scaricabili a questo collegamento.